Altro esempio distanza di percezione del pericolo

Pubblicato il da Per. Gabriele Uberti

Tecnico ricostruttore di sinistro stradale

Quesito n. 10

Altro esempio distanza di percezione del pericolo

L’autovettura A, che procede alla velocità di 23m/s, si scontra contro l’autovettura B che muove con traiettoria ortogonale rispetto alla prima, proveniente da una strada laterale. Calcolare la distanza intercorrente fra il punto in cui il conducente alla guida dell’autovettura A ha percepito il pericolo e quello in cui si è realizzato lo scontro, sapendo che i pneumatici dell’auto A prima dell’urto hanno impresso sul piano viabile due tracce di frenata lunghe 20m e ponendo l’intervallo psicotecnico pari ad 1 sec. Calcolare il tempo intercorso fra l’istante in cui il conducente A ha percepito il pericolo e quello in cui si è concretizzato lo scontro, ponendo il fattore frenante f = 0,7. Calcolare la distanza di percezione del pericolo, se il veicolo B muove con direzione opposta al veicolo A alla velocità di 14m/s.

Dati di impostazione

VA = 23m/s f = 0,7 VB = 14m/s

Sf = 20m d = 6,86 m/s2

tps = 1s

Distanza che intercorreva fra il punto in cui il conducente A ha percepito il pericolo e quello in cui si è concretizzato lo scontro:

Altro esempio distanza di percezione del pericolo

Il tempo intercorso fra l’istante in cui il conducente dell’autovettura A ha percepito e quello in cui si è concretizzato lo scontro:

Altro esempio distanza di percezione del pericolo

Nella formula abbiamo l’incognita Vr velocità residua da trovare:

Altro esempio distanza di percezione del pericolo

Aggiungiamo il tempo psicotecnico:

Altro esempio distanza di percezione del pericolo

Il conducente A ha percepito il pericolo circa 2 secondi prima che si realizzasse l’urto.

Altro esempio distanza di percezione del pericolo

Ora ipotizziamo il movimento del secondo veicolo che muove in senso contrario.

In quei 2 secondi il veicolo B, ipotizzando che procedesse alla velocità di 14m/s ha percorso lo spazio:

Altro esempio distanza di percezione del pericolo

28 metri nel momento in cui il conducente dell’autovettura A ha percepito il pericolo, i due veicoli si trovavano distanziati tra loro:

Altro esempio distanza di percezione del pericolo
Altro esempio distanza di percezione del pericolo

Per. Gabriele Uberti

Iscritti per ricevere le notifiche dei post futuri.

Fonte: La ricostruzione del sinistro di Massimo Esperide

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post