Bando Inail 2019 Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto

Pubblicato il da Studio di progettazione e consulenza fiscale e tributaria

Bando Inail 2019

Bando Inail 2019

Bando Inail 2019 Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto

Bando Inail 2019 Progetti di Investimento asse di finanziamento 3

 

Premessa

L'avviso pubblico ISI 2019 - Per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (di cui all’Allegato 3), i soggetti destinatari dei finanziamenti sono esclusivamente le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al Registro delle imprese o all’Albo delle imprese artigiane, in possesso dei requisiti di cui al successivo articolo 7. 

Non sono destinatarie dei finanziamenti per i progetti di bonifica da materiali contenenti

amianto (di cui all’Allegato 3): 

- le micro e piccole imprese, comprese quelle individuali, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, alle quali è riservata la partecipazione ai finanziamenti per i progetti di cui all’Allegato 5.

 

Progetti ammessi a finanziamento

1. Rimozione di componenti edilizie quali coibentazioni, intonaci, cartoni, controsoffitti, contenenti amianto in matrice friabile;

2. Rimozione di MCA da mezzi di trasporto;

3. Rimozione di MCA da impianti e attrezzature (cordami, coibentazioni, isolamenti di condotte di vapore, condotte di fumi ecc.);

4. Rimozione di piastrelle e pavimentazioni in vinile amianto compresi eventuali stucchi e mastici contenenti

amianto;

5. Rimozione di coperture in cemento-amianto;

6. Rimozione di manufatti, non compresi nelle precedenti Tipologie di intervento, contenenti amianto in matrice

compatta (cassoni, canne fumarie, comignoli, pareti verticali, controsoffitti, condutture, ecc.).

 

 

 

Dettaglio

Gli interventi devono essere effettuati presso il luogo di lavoro nel quale l’impresa richiedente esercita la propria attività. In proposito si specifica

che per quanto riguarda la bonifica delle strutture edili sono esclusi gli interventi su strutture delle quali l’impresa richiedente detiene la proprietà

ma che ha dato in locazione ad altra azienda; tale esclusione vale anche nel caso in cui in tali strutture operi, occasionalmente o stabilmente,

personale dell’impresa richiedente. Pertanto, nel caso di locazioni parziali di immobili, sarà finanziata la sola quota parte dei lavori riguardante la porzione di immobile non locata e utilizzata direttamente dai dipendenti dell’impresa richiedente. Sono invece ammessi gli interventi richiesti dall’azienda locataria dell’immobile oggetto dell’intervento.

 

 

 

 

Presentazione della domanda e servizio professionale

Dal 16 aprile al 29 maggio 2020 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda di partecipazione online per accedere agli incentivi previsti dal Bando ISI Inail, che mette a disposizione delle imprese per interventi in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Si offre servizio di consulenza e redazione e preparazione della documentazione da presentare,  inviare e di rendicontazione finale, onorario spettante in percentuale dal 10 al 3% dell'importo richiesto, spese ammissibili a finanziamento.

Esempio investimento:

- € 5.000,00 al 10% onorario spettante € 500,00  iva e accessori compresi;

- € 130.000,00 al 3% onorario spettante € 3.900,00 iva e accessori compresi;

 

 

Per info o generica consulenza gratuita  splafenice@outlook.it

 

Articolo di Gabriele Uberti - Professionista dal 2010 Esperto in termotecnica  efficienza e risparmio energetico, ha conseguito nel 2018 il Certificato di SCOoPE Energy Manager per il settore alimentare. Abilitato dal 2020 ai servizi Entratel Consulente Fiscale, Tributario e amministrativo. Europrogettista per la predisposizione dei bandi Europei. Professionista L.4/2013

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post