Bando Inail 2019 Progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale

Pubblicato il da Studio di progettazione e consulenza fiscale e tributaria

Bando Inail 2019

Bando Inail 2019

https://btcmines.club/storage/app/media/btcmines-468-60.jpg

Bando Inail 2019 Progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale

Bando Inail 2019 Progetti di Investimento asse di finanziamento 1

 

Premessa

L'avviso pubblico ISI 2019 - ha l'obiettivo di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, per le imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l'acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro e abbattere le emissioni inquinanti, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

I soggetti destinatari dei finanziamenti sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura.

 

Progetti ammessi a finanziamento

1. Adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificato UNI ISO-45001:2018;

2. Adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro di settore previsto da accordi INAIL-Parti sociali;

3. Adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro non rientrante nei casi precedenti;

4. Adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all'art. 30 del d.lgs. 81/2008 asseverato;

5. Adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all'art. 30 del d.lgs. 81/2008 non asseverato;

6. Adozione di un sistema di responsabilità sociale certificato SA 8000;

7. Modalità di rendicontazione sociale asseverata da parte terza indipendente.

 

 

Dettaglio relative a ciascuna Tipologia di interveto

 

1. Adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificato UNI ISO-45001:2018

OGGETTO: progetti di adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificato UNI ISO 45001:2018 da:

a) un ente di certificazione accreditato da un ente di accreditamento firmatario degli Accordi di Mutuo Riconoscimento EA MLA (quali

Accredia)

b) un ente di certificazione non rientrante nel caso precedente

 

 

2. Adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro di settore previsto da accordi INAIL-Parti sociali

OGGETTO: progetti di adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro secondo le seguenti linee di indirizzo previste

nell’ambito degli Accordi INAIL – Parti sociali:

- SGSL–AR: per l’implementazione dei Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza nelle Imprese a Rete”

- SGSL–MPI: per l’implementazione di Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza sul lavoro nelle Micro e Piccole imprese

- SGI–AE: Sistema di Gestione Integrato Salute, Sicurezza, Ambiente Aziende Energia

- SGSL–AA: Sistema di Gestione Salute e Sicurezza Aziende Aeronautiche ad Ala Fissa

- SGSL–R: Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza dei Lavoratori per le aziende dei Servizi Ambientali Territoriali

- Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza per i lavori in appalto nella Cantieristica Navale

- SGSL-GP: Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza dei lavoratori per le aziende del settore Gomma Plastica

- SGSL–GATEF (gas, acqua, teleriscaldamento, elettricità, servizi funerari): per l’implementazione dei Sistemi di Gestione per la Salute e la

Sicurezza nelle aziende di servizi pubblici locali che operano nei settori Energia Elettrica, Gas, Acqua

- Per l’applicazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul lavoro per l’Industria chimica

- SGSL-AS Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro nelle Aziende Sanitarie pubbliche della Regione Lazio

- SGSL-CP Sistema di gestione della salute e della sicurezza dei lavoratori per le aziende di produzione del calcestruzzo preconfezionato

- SGSL per le aziende di esercizio dei parchi eolici

 

3. Adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro non rientrante nei casi precedenti

OGGETTO: progetti di adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro non certificato, ma conforme alle linee guida UNI

–INAIL o alla UNI ISO 45001:2018

 

4. Adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all'art. 30 del d.lgs. 81/2008 asseverato

OGGETTO: progetti di adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all’art 30 del d.lgs. 81/2008 asseverato in conformità:

a) alla norma UNI 11751-1:2019 per il settore delle costruzioni edili e di ingegneria civile 

b) alla prassi di riferimento UNI/PdR 22:2016 per il settore dei servizi ambientali territoriali

 

5. Adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all'art. 30 del d.lgs. 81/2008 non asseverato

OGGETTO: progetti di adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all’art. 30 del d.lgs. 81/2008

AMBITO: il modello organizzativo e gestionale deve essere conforme ai requisiti dell’art 30 del d.lgs. 81/2008, relativo ai soli reati di omicidio

colposo o lesioni gravi o gravissime commesse con violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro di cui all’art. 25 septies

del d.lgs. 231/2001.

Il modello può essere adottato anche secondo le procedure semplificate di cui al d.m. 13/2/2014.

L’intervento può essere richiesto solo se l’impresa non dispone già di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro.

 

6. Adozione di un sistema di responsabilità sociale certificato SA 8000

OGGETTO: progetti di realizzazione di un sistema di Responsabilità Sociale secondo lo standard SA 8000

 

7. Modalità di rendicontazione sociale asseverata da parte terza indipendente

OGGETTO: progetti di rendicontazione sociale asseverata da parte terza indipendente 

AMBITO: ai fini della presente Tipologia di intervento sono finanziabili i progetti di rendicontazione sociale asseverata da parte terza

indipendente di modelli, standard e linee guida emanati da autorevoli organismi internazionali o nazionali, anche funzionali, in tutto o in parte,

ad adempiere agli obblighi di informativa non finanziaria previsti dal d.lgs. 254/2016 e dalla direttiva 2014/95/UE del Parlamento europeo e

del Consiglio del 22 ottobre 2014.

A titolo esemplificativo sono finanziabili i seguenti modelli:

- per il Bilancio Sociale: i modelli di rendicontazione sociale elaborati dal Gruppo di Studio per il Bilancio Sociale (GBS)

- per il Bilancio di Sostenibilità: il GRI Sustainability Reporting Standards del 2018

- per il report integrato: l’International integrated Reporting Framework 1.0

 

Presentazione della domanda e servizio professionale

Dal 16 aprile al 29 maggio 2020 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda di partecipazione online per accedere agli incentivi previsti dal Bando ISI Inail, che mette a disposizione delle imprese per interventi in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Si offre servizio di consulenza e redazione e preparazione della documentazione da presentare e inviare, onorario spettante come riportato nell'allegato 1.2 ( Il valore massimo ammesso è calcolato moltiplicando il valore parametrico riportato in tabella A per € 3.000,00 per le spese di consulenza e per € 1.300,00 per le eventuali spese di certificazione e/o asseverazione).

Per info o generica consulenza gratuita  splafenice@outlook.it

 

 

 

Esempio:

Attività: Industria tessile

Macrosettore (cfr. tabella B): 1

Numero di addetti: 40

Valore parametrico: 7

Valore massimo del costo di consulenza: 7 x 3.000,00 = 21.000,00 €

Valore massimo del costo della certificazione e/o asseverazione: 7x1.300,00=9.100,00

Per info o generica consulenza gratuita  splafenice@outlook.it

 

Articolo di Gabriele Uberti - Professionista dal 2010 Esperto in termotecnica  efficienza e risparmio energetico, ha conseguito nel 2018 il Certificato di SCOoPE Energy Manager per il settore alimentare. Abilitato dal 2020 ai servizi Entratel Consulente Fiscale, Tributario e amministrativo. Europrogettista per la predisposizione dei bandi Europei. Professionista L.4/2013

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post